Venerdì, 28 Giugno 2013 14:41 redazione

Aeroporto "Pio La Torre", Giulietti scrive a Spataro

E' Beppe Giulietti, portavoce di Articolo 21, il primo a ricordare al neo sindaco di Comiso, Filippo Spataro, gli impegni assunti in campagna elettorale. Nelle ultime settimane, il primo cittadino di centro sinistra, insieme al presidente Crocetta, si erano impegnati a cambiare il nome dell'aeroporto: una nuova intitolazione a Pio La Torre. Giulietti chiede il rispetto dell'impegno, dopo la raccolta di decine di migliaia di firme degli anni scorsi.

Sul sito internet di Articolo 21, il comunicato stampa di Giulietti:

"Abbiamo saputo che durante la campagna elettorale sia Lei, candidato a Sindaco, che il Presidente della Regione vi siete impegnati in caso di vittoria a riproporre l'intitolazione dell'aeroporto di Comiso a Pio La Torre, fatta il 30 aprile 2007 prima di ogni inaugurazione cancellata dalla giunta di destra che ha strumentalmente approfittato di formali vizi di procedura.

La reintitolazione a Pio La Torre, in ricordo della sua coerente lotta popolare per cambiare la Sicilia, combattere la mafia, per un mondo di pace, fino al sacrificio estremo della sua vita, sanerà quel vulnus apertosi con l'installazione dei missili che, faceva dell'antica Kasmene, non una zona di pace e sviluppo del Mediterraneo, ma di guerra e di divisione tra le grandi superpotenze.
Oggi l'aeroporto è una realtà ed è prossima la sua piena operatività. È auspicabile che nel rispetto meticoloso delle procedure amministrative, del coinvolgimento dell'opinione pubblica e del nuovo Consiglio comunale, forti della vostra sintonia di intenti politici con la giunta del Governo Regionale e spero anche delle autorità nazionali, si accolga finalmente quanto chiesto anche dall'imponente manifestazione unitaria del 13 ottobre 2008 a Comiso, promossa dal Centro Studi Pio La Torre, con l'adesione di un ampio schieramento di forze popolari, culturali e politiche nazionali.

La reintitolazione dell'aeroporto a Pio La Torre cancellerà un gesto odioso, estraneo alle tradizioni civiche di Comiso, sottolineerà l'impegno perché quell'infrastruttura contribuisca alla crescita e all'internazionalizzazione del sistema economico della Sicilia, ribadendo la sua vocazione antimafiosa e pacifista.
Siamo sicuri che Lei, la Sua Giunta e il Consiglio Comunale sapranno accogliere con animo benevolo queste brevi e quasi ovvie considerazioni".

Articolo 21 chiude quindi il comunicato auspicandosi al più presto un invito per la reintitolazione dello scalo.

Ultima modifica Venerdì, 28 Giugno 2013 14:52

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Il tuo indirizzo email non sarà visibile.
Il codice HTML non è permesso.

Il cavolo vecchio di Rosolini a rischio estinzione

Il cavolo vecchio di Rosolini a rischio estinzione

Solo grazie ad un ristretto numero di persone che l’hanno utilizzato solo per un uso domestico con seme autoprodotto è stato salvato dall’estinzione. Stiamo parlando del cavolo vecchio di Rosolini. La sua storia si intreccia con le abitudini alimentari della famiglia contadina a cavallo tra le du...

Commenta

Milena e Diego per Si... l’idea è buona! #20

Milena e Diego per Si... l’idea è buona! #20

Avere dei testimonials certo non guasta. Non è esattamente quel che è successo qualche sabato fa ma certamente non possiamo non essere grati a Milena Miconi e a Diego Ruiz per l’augurio espresso nei confronti di Si... l’idea è buona! Il 15 febbraio scorso, durante la tre giorni de "La stranissima...

Commenta

Due talenti, vicine di città a The Voice e la Sicilia fa il tifo per loro

Due talenti, vicine di città a The Voice e la Sicilia fa il tifo per loro

Ieri sera, mercoledì 23 aprile, sul palco di The Voice su Raidue, due siciliane continuano l’ambito percorso Sasha Susino e Nadia Marino. La ventunenne di Gela Sasha Susino, dopo l'importante performance della sua prima puntata che le ha permesso di accedere alla gara del programma televisivo nel...

Commenta

Ultimi Commenti
Il manipolatore affettivo e le sue maschere

Il manipolatore affettivo e le sue maschere

L’identikit dei dieci manipolatori relazionali più pericolosi e come neutralizzarli. A InsulaReport l’intervista ad una delle più importanti esperte di criminologia in Italia che nel suo ultimo studio ha descritto le diverse tipologie di manipolatori dietro i quali, spesso, si nascondono degli assassini silenziosi.

Lèggiu, il furgoncino-libreria è stato ritrovato

Lèggiu, il furgoncino-libreria è stato ritrovato

La notizia del furto di Leggiu, il furgoncino-libreria, avvenuto a Milano sabato scorso, si era diffusa rapidamente via web. Decine di appelli sui social network e un tam tam mediatico che ha messo tutti in cerca del furgoncino anni '70.

Commenta

Baccalà con battuto freddo di pomodorini

Baccalà con battuto freddo di pomodorini

Fervono i preparativi in vista delle prossime festività pasquali. In tanti alla ricerca di ricette per un menù per ricercato a base di ingredienti e preparazioni tipiche. Nella tradizione culinaria siciliana, il baccalà è molto apprezzato in tutti i periodi dell'anno e ancora di più durante le fe...

Commenta

"Il mondo degli invisibili"

"Il mondo degli invisibili"

Siamo a Londra, un sabato mattina nell'ora di punta all'interno di un centro commerciale. Le protagoniste della storia che stiamo per raccontare, sono due sorelline inglesi di cinque e sette anni, ed è ambientata proprio in quel grande shopping center londinese.

Commenta