Martedì, 25 Settembre 2012 06:00

La droga nelle serre. Cinque arresti a Vittoria

60 chilogrammi di marijuana sono stati sequestrati dalla Polizia di Vittoria e Niscemi nell'ambito di un'operazione congiunta che ha portato al recupero dell'ingente quantitativo del valore di 300 mila euro. Cinque le persone arrestate, tra cui un noto pregiudicato appartenente all'ex cosca della Stidda. Indagini rese difficili dalla connivenza della manodopera agricola.

Cinque persone sono finite in manette nella tarda mattinata di oggi a seguito dell'esito delle indagini portate avanti dalla polizia di Vittoria e Niscemi che ha portato al sequestro di ben 60 chilogrammi di marijuana. Se immessa sul mercato, tale droga avrebbe fruttato circa 300 mila euro. Ad essere arrestato Antonio Paravizzini di 40 anni, noto pregiudicato vittoriese, appartenente all'ex cosca dei Dominante-Carbonaro, e la moglie, Carmela Occhipinti di 28 alla quale sono stati concessi i domiciliari in quanto madre di un minorenne. Fermati anche Giovanni Ficicchia, di 42 anni, con vecchi precedenti per reati contro il patrimonio, ed i due figli avuti dalla seconda moglie, Francesco e benedetto Torres, di 22 e 10 anni. Le indagini sono partite a seguito degli strani movimenti notati nella piazza di Niscemi. Diversi giovani acquistavano droga, ma da chi? Da dove proveniva? Il dirigente del Commissariato di Niscemi, Antonio Migliorisi, ha pertanto chiesto al collega di Vittoria, il dott. Rosario Amarù, di approfondire insieme la questione, visto che molti impianti serricoli insistono nel territorio ipparino. Due mesi fa, dunque, sono partiti i controlli nelle campagne dell'agro vittoriese, e stamani si sono concentrati fra Vittoria e Acate. In C.da Feudo Abbate, in particolare, gli agenti hanno fatto la grande scoperta. All'interno di una villetta di proprietà del Paravizzini sono stati rinvenuti 25 Kg di droga pronta per essere messa in commercio. Nella sua azienda agricola, annessa all'abitazione, è stata trovata dell'altra droga: le piantine, coltivate una ad una accanto a quelle di pomodoro, i semi, le piante messe ad essiccare su 5 reti di materasso. A dare una mano alla coltivazione illegale, il vicino di azienda, il sig. Ficicchia, il quale stamani, alla vista degli agenti ha cercato di scappare, ma invano. Anche nelle sue aziende è stata trovata della marijuana, che coltivava e poi dava al Paravizzini per la vendita. Per i cinque dunque sono scattate le manette. Gli uomini si trovano ora rinchiusi al carcere di Ragusa a disposizione dell'autorità giudiziaria. Tutti dovranno rispondere di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Ultima modifica Martedì, 25 Settembre 2012 00:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Il tuo indirizzo email non sarà visibile.
Il codice HTML non è permesso.

Il cavolo vecchio di Rosolini a rischio estinzione

Il cavolo vecchio di Rosolini a rischio estinzione

Solo grazie ad un ristretto numero di persone che l’hanno utilizzato solo per un uso domestico con seme autoprodotto è stato salvato dall’estinzione. Stiamo parlando del cavolo vecchio di Rosolini. La sua storia si intreccia con le abitudini alimentari della famiglia contadina a cavallo tra le du...

Commenta

Milena e Diego per Si... l’idea è buona! #20

Milena e Diego per Si... l’idea è buona! #20

Avere dei testimonials certo non guasta. Non è esattamente quel che è successo qualche sabato fa ma certamente non possiamo non essere grati a Milena Miconi e a Diego Ruiz per l’augurio espresso nei confronti di Si... l’idea è buona! Il 15 febbraio scorso, durante la tre giorni de "La stranissima...

Commenta

Torna il Dramma Sacro a Vittoria

Torna il Dramma Sacro a Vittoria

L'umanità che si interroga sul significato del dolore, che si stringe attorno alla croce, in un intreccio di liturgia e teatralità. Torna a Vittoria il dramma sacro, la sacra rappresentazione del venerdì santo anche quest'anno affidata alla regia di Massimo Leggio.

Commenta

Ultimi Commenti
Il manipolatore affettivo e le sue maschere

Il manipolatore affettivo e le sue maschere

L’identikit dei dieci manipolatori relazionali più pericolosi e come neutralizzarli. A InsulaReport l’intervista ad una delle più importanti esperte di criminologia in Italia che nel suo ultimo studio ha descritto le diverse tipologie di manipolatori dietro i quali, spesso, si nascondono degli assassini silenziosi.

Lèggiu, il furgoncino-libreria è stato ritrovato

Lèggiu, il furgoncino-libreria è stato ritrovato

La notizia del furto di Leggiu, il furgoncino-libreria, avvenuto a Milano sabato scorso, si era diffusa rapidamente via web. Decine di appelli sui social network e un tam tam mediatico che ha messo tutti in cerca del furgoncino anni '70.

Commenta

Baccalà con battuto freddo di pomodorini

Baccalà con battuto freddo di pomodorini

Fervono i preparativi in vista delle prossime festività pasquali. In tanti alla ricerca di ricette per un menù per ricercato a base di ingredienti e preparazioni tipiche. Nella tradizione culinaria siciliana, il baccalà è molto apprezzato in tutti i periodi dell'anno e ancora di più durante le fe...

Commenta

"Il mondo degli invisibili"

"Il mondo degli invisibili"

Siamo a Londra, un sabato mattina nell'ora di punta all'interno di un centro commerciale. Le protagoniste della storia che stiamo per raccontare, sono due sorelline inglesi di cinque e sette anni, ed è ambientata proprio in quel grande shopping center londinese.

Commenta