Martedì, 25 Settembre 2012 06:00

La droga nelle serre. Cinque arresti a Vittoria

60 chilogrammi di marijuana sono stati sequestrati dalla Polizia di Vittoria e Niscemi nell'ambito di un'operazione congiunta che ha portato al recupero dell'ingente quantitativo del valore di 300 mila euro. Cinque le persone arrestate, tra cui un noto pregiudicato appartenente all'ex cosca della Stidda. Indagini rese difficili dalla connivenza della manodopera agricola.

Cinque persone sono finite in manette nella tarda mattinata di oggi a seguito dell'esito delle indagini portate avanti dalla polizia di Vittoria e Niscemi che ha portato al sequestro di ben 60 chilogrammi di marijuana. Se immessa sul mercato, tale droga avrebbe fruttato circa 300 mila euro. Ad essere arrestato Antonio Paravizzini di 40 anni, noto pregiudicato vittoriese, appartenente all'ex cosca dei Dominante-Carbonaro, e la moglie, Carmela Occhipinti di 28 alla quale sono stati concessi i domiciliari in quanto madre di un minorenne. Fermati anche Giovanni Ficicchia, di 42 anni, con vecchi precedenti per reati contro il patrimonio, ed i due figli avuti dalla seconda moglie, Francesco e benedetto Torres, di 22 e 10 anni. Le indagini sono partite a seguito degli strani movimenti notati nella piazza di Niscemi. Diversi giovani acquistavano droga, ma da chi? Da dove proveniva? Il dirigente del Commissariato di Niscemi, Antonio Migliorisi, ha pertanto chiesto al collega di Vittoria, il dott. Rosario Amarù, di approfondire insieme la questione, visto che molti impianti serricoli insistono nel territorio ipparino. Due mesi fa, dunque, sono partiti i controlli nelle campagne dell'agro vittoriese, e stamani si sono concentrati fra Vittoria e Acate. In C.da Feudo Abbate, in particolare, gli agenti hanno fatto la grande scoperta. All'interno di una villetta di proprietà del Paravizzini sono stati rinvenuti 25 Kg di droga pronta per essere messa in commercio. Nella sua azienda agricola, annessa all'abitazione, è stata trovata dell'altra droga: le piantine, coltivate una ad una accanto a quelle di pomodoro, i semi, le piante messe ad essiccare su 5 reti di materasso. A dare una mano alla coltivazione illegale, il vicino di azienda, il sig. Ficicchia, il quale stamani, alla vista degli agenti ha cercato di scappare, ma invano. Anche nelle sue aziende è stata trovata della marijuana, che coltivava e poi dava al Paravizzini per la vendita. Per i cinque dunque sono scattate le manette. Gli uomini si trovano ora rinchiusi al carcere di Ragusa a disposizione dell'autorità giudiziaria. Tutti dovranno rispondere di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Ultima modifica Martedì, 25 Settembre 2012 00:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Il tuo indirizzo email non sarà visibile.
Il codice HTML non è permesso.

"Grappolo d'oro", successo a Scoglitti per la XX edizione

"Grappolo d'oro", successo a Scoglitti per la XX edizione

Una grande presenza di pubblico ha fatto da cornice alla 20^ edizione del Grappolo d'Oro ed alla 19^ del Garofano d'Oro, kermesse voluta dall'imprenditore agricolo Giuseppe Dezio, che da sempre ne cura l'organizzazione, e patrocinata dall'amministrazione comunale di Vittoria.

Commenta

Antigeni nei vaccini moderni

Antigeni nei vaccini moderni

Continua il viaggio nel mondo dei vaccini per rispondere ai dubbi più frequenti. Lo facciamo come sempre con il dottor Gino Taranto, Responsabile del Servizio di Epidemiologia di Vittoria (RG).

Commenta

Modica in versione coreana

Modica in versione coreana

Nei mesi scorsi una troupe televisiva della principale rete nazionale della Corea del Sud, la EBS, ha fatto tappa a Modica per realizzare una puntata di un documentario dedicato all’enogastronomia siciliana condotto da Sam Kim, noto chef di un ristorante italiano di Seul.

Commenta

Intesa Asp - Medici senza frontiere: più servizi sociosanitari per i migranti

Intesa Asp - Medici senza frontiere: più servizi sociosanitari per i migranti

E' stato siglato nella sede dell'Azienda Sanitaria di Ragusa, il protocollo d'intesa tra l'ASP e MSF, medici senza frontiere. MSF ha manifestato la propria disponibilità a collaborare con i dipartimenti di Salute Mentale dell'ASP di Ragusa integrando, con la propria azione, l'assistenza di servizi rivolti a migranti e persone in stato di bisogno.

Ultimi Commenti
L’I.C. "E. Vittorini" di Scicli insieme a "Si... l’idea è buona" per i bambini del Centro Diurno Maria SS del Rosario

L’I.C. "E. Vittorini" di Scicli insieme a "Si... l’idea è buona" per i bambini d…

Insieme ad altre scuole primarie della provincia che hanno già partecipato e che parteciperanno, Vittoria, Ragusa, Modica e Giarratana, l'Istituto Vittorini, grazie alla sua dirigente Dott.ssa Marisa Cannata, ha contributo all'iniziativa di Si... l'idea è buona! (www.silideaebuona.it in via di ag...

Commenta

Legambiente: salvare Scala dei Turchi

Legambiente: salvare Scala dei Turchi

"É necessario intervenire subito perché la Scala dei Turchi non rimanga solo una bellissima immagine da cartolina. Il turismo fuori controllo e i vandali rischiano di farla scomparire". È l'appello di Legambiente Sicilia che si rivolge alle istituzioni, Comune di Realmonte (AG)  e Regio...

Commenta

"Mi piace" virtuale, oppure "uno smartphone tra capo e collo!"

"Mi piace" virtuale, oppure "uno smartphone tra capo e collo!"

Se una delle conseguenze più evidenti della crisi economica è il pesante crollo degli acquisti anche sotto il periodo tanto atteso dei saldi, di certo a guardare ristoranti e pizzerie, soprattutto in questi giorni di mezza estate, si direbbe che a certi piaceri, comunque, non si rinuncia.

Commenta