Sabato, 17 Novembre 2012 08:49 redazione

Ragusa, arrestati strozzini. Prestavano denaro con interessi del 900%

Arrestati dalla squadra mobile di Ragusa un palermitano ed un marocchino responsabili di usura e estorsione aggravata nei confronti di imprenditori ragusani. I due avevano ceduto in prestito somme di denaro con interessi fino al 900% annui. Fondamentali le testimonianze delle vittime, piccoli imprenditori locali. Le indagini dell'operazione denominata "no problem" continuano ancora.

La 3a sezione della squadra mobile di Ragusa ha dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Ragusa, nei confronti di Domenico Caggegi, pensionato 65enne palermitano con precedenti specifici, e di Rahal Dahdahi, commerciante marocchino di 43 anni, entrambi abitanti a Ragusa, responsabili dei reati di "usura e estorsione aggravata" in danno di imprenditori ragusani. I due cercavano di ottenere delle cospicue somme di denaro facendo gli usurai, pensando così di fronteggiare le proprie difficoltà economiche. L'attività di indagine trae le sue origini dalla particolare attenzione che la Squadra Mobile di recente ha mostrato nei confronti di quei soggetti anche legati al mondo della piccola imprenditoria ai quali, a seguito di intervenute difficoltà economiche, sono stati preclusi crediti bancari e pertanto sono incappati nelle morse dell'usura. Le indagini hanno consentito di accertare che i due indagati immediatamente dopo la "concessione" del prestito, si facevano restituire, dietro minacce, le somme di denaro ad interessi usurai cioè sproporzionati rispetto ai tassi applicati sul mercato per operazioni simili. In alcune circostanze è stata anche monitorata l'acquisizione della proprietà di beni mobili quale compenso per operazioni di "rinnovo" a favore dei due arrestati. L'efficace azione persuasiva degli agenti della squadra mobile nei confronti delle vittime man mano interpellate, ha fatto sì che dopo l'iniziale e comprensibile riluttanza, le stesse abbiano fornito sufficienti elementi probatori che hanno dato un impulso ulteriore all'indagine. In particolare il rapporto di fiducia instaurato nel frattempo con due coniugi titolari di una piccola impresa, ha consentito di individuare l'entrata in scena di altri soggetti dediti al cosiddetto fenomeno dello strozzinaggio, sul conto dei quali sono tutt'ora in corso delle indagini.

Ultima modifica Sabato, 17 Novembre 2012 12:39
Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Il tuo indirizzo email non sarà visibile.
Il codice HTML non è permesso.

"Viaggio negli Iblei": continua la promozione delle eccellenze del territorio

"Viaggio negli Iblei": continua la promozione delle eccellenze del territorio

Il progetto legato al marchio d’area “Viaggio negli Iblei” prosegue l’iter informativo rivolto alle aziende, alle associazioni e a tutte le realtà che operano nel settore turistico, ricettivo, ristorativo, artigianale, agroalimentare. Il secondo workshop si terrà venerdì 12 settembre, dalle ore 1...

Commenta

Antigeni nei vaccini moderni

Antigeni nei vaccini moderni

Continua il viaggio nel mondo dei vaccini per rispondere ai dubbi più frequenti. Lo facciamo come sempre con il dottor Gino Taranto, Responsabile del Servizio di Epidemiologia di Vittoria (RG).

Commenta

Il burro di noccioline a “stelle e strisce”

Il burro di noccioline a “stelle e strisce”

Ha suscitato da sempre la curiosità di molti. Quel burro di noccioline a “stelle e strisce” made in Usa, introvabile sugli scaffali dei nostri supermercati dove solo burro o margarina potevano trovare posto ora finalmente c’è. L’idea di produrlo è nata ad un giovane di 27 anni di Vittoria, nel ra...

Commenta

FB for children- Facebook aiuta i bimbi

FB for children- Facebook aiuta i bimbi

La solidarietà corre anche su FB grazie all'idea di un ingegnere vittoriese che qualche tempo fa ha deciso di creare un gruppo dal nome "FB for children". Obiettivo è quello di aiutare tutti i bimbi accompagnandoli dalla loro nascita alla loro adolescenza, bimbi che non hanno la possibilità di avere vestiti e giocattoli necessari per la loro crescita, ma si offre anche consulenza pediatrica, o semplicemente del tempo libero per il do...

Ultimi Commenti
L’I.C. "E. Vittorini" di Scicli insieme a "Si... l’idea è buona" per i bambini del Centro Diurno Maria SS del Rosario

L’I.C. "E. Vittorini" di Scicli insieme a "Si... l’idea è buona" per i bambini d…

Insieme ad altre scuole primarie della provincia che hanno già partecipato e che parteciperanno, Vittoria, Ragusa, Modica e Giarratana, l'Istituto Vittorini, grazie alla sua dirigente Dott.ssa Marisa Cannata, ha contributo all'iniziativa di Si... l'idea è buona! (www.silideaebuona.it in via di ag...

Commenta

Legambiente: salvare Scala dei Turchi

Legambiente: salvare Scala dei Turchi

"É necessario intervenire subito perché la Scala dei Turchi non rimanga solo una bellissima immagine da cartolina. Il turismo fuori controllo e i vandali rischiano di farla scomparire". È l'appello di Legambiente Sicilia che si rivolge alle istituzioni, Comune di Realmonte (AG)  e Regio...

Commenta

"Mi piace" virtuale, oppure "uno smartphone tra capo e collo!"

"Mi piace" virtuale, oppure "uno smartphone tra capo e collo!"

Se una delle conseguenze più evidenti della crisi economica è il pesante crollo degli acquisti anche sotto il periodo tanto atteso dei saldi, di certo a guardare ristoranti e pizzerie, soprattutto in questi giorni di mezza estate, si direbbe che a certi piaceri, comunque, non si rinuncia.

Commenta