Sabato, 16 Marzo 2013 11:43 redazione

Le zeppole di San Giuseppe

In occasione della festa di San Giuseppe, dedicata a tutti i papà, non possono mancare sulla nostra tavola le tradizionali zeppole, golose ciambelline riempite di crema pasticcera e guarnite con amarene sciroppate o ciliegie candite. Sono deliziose sia fritte che al forno.

Ingredienti

  • 5 Uova intere
  • 250 gr di Farina 00
  • 250 ml di Acqua
  • 75 gr di Burro
  • 5 gr di Sale
  • scorza grattugiata di 1 limone

Guarnizione

  • Crema pasticcera
  • Amarene sciroppate o ciliegie candite

Preparazione

In un pentolino capiente versate l'acqua, aggiungete il burro e il sale e mettete sul fuoco. Quando il burro sarà sciolto e l'acqua comincerà a bollire, abbassate la fiamma, aggiungete la farina e mescolate amalgamando per bene gli ingredienti. Ottenuta una palla ben compatta spegnete il fuoco e aggiungete lo zucchero sempre mescolando per farlo incorporare per bene. Lasciate intiepidire e poi trasferite l'impasto in un'altra ciotola aggiungendo la scorza di limone e le uova. Queste vanno aggiunte uno per volta e solo quando l'uovo è stato completamente assorbito aggiungete l'altro. Il risultato finale dovrà essere un composto liscio ed omogeneo con il quale riempirete una sac-à-poche. Con questa create le ciambelline con un movimento a spirale. Mettete sul fuoco un tegame dal bordo alto con l'olio per friggere badando che l'olio non sia  bollente perché deve friggere dolcemente permettendovi di rigirare le zeppole più volte in modo da gonfiarsi uniformemente. Friggete non più di 2 zeppole per volta. Appena saranno completamente dorate togliete dal tegame e ponetele su carta assorbente da cucina in modo da togliere l'olio in eccesso. Fritte tutte le zeppole, utilizzando sempre la sac-à-poche, guarnitele con la crema pasticcera e l'amarena sciroppata o la ciliegia candita. Trasferite le zeppole su un piatto da portata e servite le zeppole di San Giuseppe.

Ultima modifica Sabato, 16 Marzo 2013 12:31

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Il tuo indirizzo email non sarà visibile.
Il codice HTML non è permesso.

Il brand Sicilia conquista gli Usa

Il brand Sicilia conquista gli Usa

Il vino siciliano sta conquistando gli Usa, il primo mercato al mondo per vino consumato. E non è cosa da poco vista l’importanza che riveste il mercato americano dove le etichette siciliane hanno già trovato un buon posizionamento tanto che il 9% dei consumatori abituali sceglie proprio la Sicil...

Commenta

Vaccino antipolio, per sconfiggere il virus definitivamente

Vaccino antipolio, per sconfiggere il virus definitivamente

Sesto appuntamento, dedicato ad un vaccino importantissimo, quello contro la Poliomielite, grave malattia dovuta ad un virus che si trasmette da uomo a uomo per via aerea, attraverso, soprattutto, sternuti, tosse, baci. In circa il 95% dei casi è asintomatica o dà sintomi leggeri, quali mal di go...

Commenta

Stelle Michelin a Terrasini e Bagheria

Stelle Michelin a Terrasini e Bagheria

Stelle Michelin in provincia di Palermo. Ben due ristoranti si sono visti assegnare il prestigioso riconoscimento. Si tratta del "Il Bavaglino" di Terrasini e de "I Pupi" di Bagheria.

Commenta

La stima di sè

La stima di sè

"Non c'è ostacolo più grande alla felicità sentimentale della paura di non essere degni d'amore e di essere predestinati a soffrire". Così scriveva Nathaniel Branden, psicoterapeuta canadese noto per i suoi lavori sull'autostima.

Ultimi Commenti
L’I.C. "E. Vittorini" di Scicli insieme a "Si... l’idea è buona" per i bambini del Centro Diurno Maria SS del Rosario

L’I.C. "E. Vittorini" di Scicli insieme a "Si... l’idea è buona" per i bambini d…

Insieme ad altre scuole primarie della provincia che hanno già partecipato e che parteciperanno, Vittoria, Ragusa, Modica e Giarratana, l'Istituto Vittorini, grazie alla sua dirigente Dott.ssa Marisa Cannata, ha contributo all'iniziativa di Si... l'idea è buona! (www.silideaebuona.it in via di ag...

Commenta

L'isola di Mozia torna a risplendere

L'isola di Mozia torna a risplendere

L'antica isola fenicia di Mozia (Marsala) è finalmente libera dalle pale eoliche installate nel 1984 e mai entrate in funzione. Terna Rete Italia, pur non essendone la proprietaria, ha messo a disposizione i propri tecnici e mezzi per rimuovere dal sito archeologico i generatori eolici.

Commenta

L'educazione sentimentale, la grande assente della nostra scuola

L'educazione sentimentale, la grande assente della nostra scuola

Avevo terminato il precedente articolo, che parlava della necessità di rinnovamento che il nuovo tempo chiede alla scuola, con la parola 'continua'...In realtà non può esistere una fine in questo tipo di 'racconto' perché il tempo, che è in continuo divenire, lascia spazio solo a tutto ciò che si...

Commenta